Benvenuto

Abbazia Santa Maria di Pulsano

Instaurata sul colle di Pulsano nel VI secolo per opera del monaco-papa San Gregorio Magno, l’Abbazia Santa Maria di Pulsano, con i suoi eremi circostanti, è stata sino ad oggi, con alterne vicende storiche, luogo di monaci, anacoreti e cenobiti, orientali e latini.

Notizie in primo piano

Le ultime notizie dalla nostra comunità.
ULTIMA PUBBLICAZIONE

Lectio Divina

Categoria : Categoria: monastero

Luca 1,1-4; 4,14-21; Neemia 8,2-4a.5-6.8.10 (8,1-10); Salmo 18; 1 Cor 12,12-31

     

«Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo». Signore Gesù, ti presento il Libro. Invece di leggere io, voglio ascoltarti leggere. Questo significa che, leggendo, voglio lasciar da parte ogni mia preoccupazione, ogni partito preso, ogni interpretazione personale. Voglio far silenzio dentro di me, perché la tua voce pronunci per me, in me, la parola di Dio. Signore, apri il Libro e trova il passo. Nella sinagoga, il brano da leggere era già stabilito. Ma qualunque sia il brano, oggi è scritto per me. Sia che io ascolti la Scrittura nell'assemblea dei fedeli o che la legga in privato, se tu leggi per me, ci sarà sempre un testo — fosse anche una sola frase o una sola parola — che ha qualcosa da dirmi nella situazione in cui mi trovo. E se il mio cuore è colmo di te, scoprirò subito la parola che mi può dare la spinta o l'aiuto di cui ho bisogno.

(Un monaco della chiesa orientale)

  «Evangelo di Gesù Cristo secondo Luca». Per cogliere il significato di queste parole bisogna innanzitutto rendersi conto che l’Evangelo è qualcosa di ben diverso da una raccolta di aneddoti relativi a Gesù e al suo insegnamento. Ogni evangelista è un testimone del figlio di Dio e si propone di rispondere alla domanda che affiora nell'animo di ogni uomo a cui è stato dato di incontrare Gesù, sia sentendo parlare di lui, sia scoprendolo attraverso la vita di uno dei suoi discepoli: «Signore, chi sei?». Ciascuno di questi testimoni espone la propria fede nel Cristo sulla base di una storia – quella dei gesti e delle parole di Gesù – ma anche in funzione della propria esperienza e del proprio ambiente di vita. Per questo ogni evangelista ha una sua originalità, un suo accento diverso da quello degli altri. Tuttavia c'è un solo Evangelo, perché c'è un solo Cristo a cui rimandano tutte le Scritture. Un giorno, nella sinagoga di Nazareth, tocca a Gesù commentare la lettura della Legge accostandola a un testo profetico. Gli capita un brano di Isaia. Che cosa dirà?...   [audio mp3="http://www.abbaziadipulsano.org/wp-content/uploads/2019/01/III-Dom.-Tempo-Ord.-C-2019.mp3"][/audio]   Per ascoltare il file audio cliccare QUI Per scaricare il file .doc cliccare sul pulsante bianco con la freccia  [...]
Leggi o ascolta tutto

La comunità per vocazione originale si assume la povertà evangelica e la rinuncia ai beni in vista del Regno di Dio.

Preghiera

Preghiera liturgica e silenzio, ovvero il tempo per ascoltare la voce di Dio.

Scuola di Iconografia

Scuola di Formazione Permanente in Iconografia presso l’Abbazia.

Pubblicazioni

scriptorium che ha pubblicato diversi testi sull’abbazia e sul suo fondatore.

Sostieni Pulsano

Pulsano è di tutti, grazie al sostegno di ognuno. DONAZIONI
Le Voci

Dei Padri del Deserto

Anche l'abate Giuseppe interrogò l'abate Pastor sui pensieri impuri. L'abate Pastor gli rispose: « Se si chiude un serpente o uno scorpione in un vaso e poi lo si tappa, dopo un certo tempo finirà per soffocare. Lo stesso avviene per i cattivi pensieri che il demonio fa germogliare in noi; a poco a poco soffocati dalla pazienza di colui che li ha avuti ».