Benvenuto

Abbazia Santa Maria di Pulsano

Instaurata sul colle di Pulsano nel VI secolo per opera del monaco-papa San Gregorio Magno, l’Abbazia Santa Maria di Pulsano, con i suoi eremi circostanti, è stata sino ad oggi, con alterne vicende storiche, luogo di monaci, anacoreti e cenobiti, orientali e latini.

Notizie in primo piano

Le ultime notizie dalla nostra comunità.
ULTIMA PUBBLICAZIONE

Lectio Divina

Categoria : Categoria: monastero

Luca 17,5-10; Abacuc 1,2-3; 2,2-4; Salmo 94; 2 Timoteo 1,6-8.13-14

    Per i cristiani è più che mai attuale l’invocazione dei discepoli: «Signore, aumenta la nostra fede». Il cristianesimo è fede. Questa è la sua caratteristica specifica. Noi diamo troppo alla leggera per presupposto che religione e fede siano sempre la stessa identica cosa. Ciò in realtà risulta vero solo in maniera limitata. Nella religione può addirittura mancare completamente l’atto di fede senza che per questo venga meno la religione stessa. Siccome essa è essenzialmente un sistema di riti, ai suoi occhi l’elemento determinante è rappresentato dalla minuziosa osservanza delle cerimonie. La fede cristiana non consiste tanto in un’adesione intellettuale ad una serie di verità astratte, ma è l’adesione incondizionata ad una persona, a Dio che ci propone il suo amore in Cristo morto e risorto. Per questo la fede è obbedienza a Dio, comunione con lui, vittoria sulla solitudine. La fede è un dono di Dio, ma un dono che aspetta la nostra libera risposta, che vuole diventare l’anima della nostra vita quotidiana e della comunità cristiana. La fede cristiana è anche una conoscenza nuova, un modo di leggere la realtà con gli occhi di Cristo. «La fede è virtù, atteggiamento abituale dell’anima, inclinazione permanente a giudicare e ad agire secondo il pensiero di Cristo con spontaneità e vigore» (RdC 52). Il cristiano animato dalla fede trova in essa la critica permanente ad ogni ideologia e la liberazione da ogni idolo. «Questa è la vittoria che ha sconfitto il mondo, la nostra fede» (1 Gv 5,4). Oggi il cristiano vive in un mondo secolarizzato da cui Dio è assente; un mondo che vive e si organizza senza di lui. Ma è proprio in questo mondo che il cristiano con la sua fede smantella le false sicurezze ponendo interrogativi fondamentali e proponendo a tutti la sua grande speranza. La fede cristiana è quindi sfidata a farsi propugnatrice di problemi che nessun laboratorio, nessun esperimento e nessun computer possono risolvere e che tuttavia decidono il destino dell’uomo e del mondo.   Dall’eucologia: Antifona d'Ingresso Est 4,17bc Tutte le cose sono in tuo potere, Signore, e nessuno può resistere al tuo volere. Tu hai fatto tutte le cose, il cielo e la terra e tutte le meraviglie che vi sono racchiuse; tu sei il Signore di tutto l'universo. Il testo dell’antifona d'ingresso (Est 13,9.10-11) fa parte della «preghiera di Mardocheo» (vv. 7b-17), una confessione di fede nel Signore Unico in terra straniera, che termina con la grande «supplica epicletica per la nazione» (vv. 15-17). In questo centone di testi, si vede Mardocheo prostrarsi a proclamare e adorare la regale Volontà del Signore, alla cui Sovranità tutto è sottomesso, poiché il Creatore del mondo seguita a reggere nell'esistenza ogni creatura, e nessuna di queste può sottrarsi a quanto dispone il suo regale decreto (Ger 50,29); tutto quanto contiene «il cielo e la terra», ossia la totalità dell'esistente, è creato da Lui, e tutto e tutti a Lui riconoscono di essere soggetti.   Canto all’Evangelo 1Pt 1,25 Alleluia, alleluia. La parola del Signore rimane in eterno: e questa è la parola dell’Evangelo che vi è stato annunciato. Alleluia.     [audio mp3="http://www.abbaziadipulsano.org/wp-content/uploads/2022/09/XXVII-Dom.-Tempo-Ord.-C-2022.mp3"][/audio]   Per scaricare il file audio della Lectio cliccare QUI Per scaricare il file .doc cliccare in basso[...]
Leggi o ascolta tutto

La comunità per vocazione originale si assume la povertà evangelica e la rinuncia ai beni in vista del Regno di Dio.

Preghiera

Preghiera liturgica e silenzio, ovvero il tempo per ascoltare la voce di Dio.

Scuola di Iconografia

Scuola di Formazione Permanente in Iconografia presso l’Abbazia.

Pubblicazioni

scriptorium che ha pubblicato diversi testi sull’abbazia e sul suo fondatore.

Sostieni Pulsano

Pulsano è di tutti, grazie al sostegno di ognuno. DONAZIONI
Le Voci

Dei Padri del Deserto

Se fai il tuo lavoro manuale nella cella e viene l'ora della preghiera, non dire: « Finirò i miei ramoscelli e il piccolo cesto e dopo mi alzerò », ma alzati subito e rendi a Dio il debito della preghiera; diversamente prenderai a poco a poco l'abitudine di trascurare la tua preghiera e il tuo Uffizio e la tua anima diventerà deserta di ogni opera spirituale e corporale. Poiché è dall'alba che si mostra la tua volontà.