Benvenuto

Abbazia Santa Maria di Pulsano

Instaurata sul colle di Pulsano nel VI secolo per opera del monaco-papa San Gregorio Magno, l’Abbazia Santa Maria di Pulsano, con i suoi eremi circostanti, è stata sino ad oggi, con alterne vicende storiche, luogo di monaci, anacoreti e cenobiti, orientali e latini.

Notizie in primo piano

Le ultime notizie dalla nostra comunità.
ULTIMA PUBBLICAZIONE

Lectio Divina

Categoria : Categoria: monastero
Lc 1, 57-66. 80; Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26   Oggi si celebra ovviamente sempre e solo Cristo Signore Risorto e si fa memoria di Giovanni il suo Precursore «mentre nasce». E tuttavia per la Liturgia della Chiesa questo "nascere" non è affatto un inizio, è una "prolessi", un'anticipazione, in quanto da questo punto di contemplazione davanti agli occhi dei fedeli si squaterna in modo per così dire ovvio, naturale e automatico, l'intera storia della divina Redenzione adempiuta da Cristo Signore Risorto. Il posto che occupa Giovanni Battista nella storia della salvezza spiega l`antica origine del suo culto in tutta la Chiesa. Sia l`Oriente sia l`Occidente, già nel IV secolo.. [audio mp3="http://www.abbaziadipulsano.org/wp-content/uploads/2018/06/Natività-S.-Giovanni-Battista-2018.mp3"][/audio] Per scaricare il file audio cliccare QUI Per scaricare il file .doc cliccare sul bottone in basso con la freccia bianca[...]
Leggi o ascolta tutto

La comunità per vocazione originale si assume la povertà evangelica e la rinuncia ai beni in vista del Regno di Dio.

Preghiera

Preghiera liturgica e silenzio, ovvero il tempo per ascoltare la voce di Dio.

Scuola di Iconografia

Scuola di Formazione Permanente in Iconografia presso l’Abbazia.

Pubblicazioni

scriptorium che ha pubblicato diversi testi sull’abbazia e sul suo fondatore.

Sostieni Pulsano

Pulsano è di tutti, grazie al sostegno di ognuno. DONAZIONI
Le Voci

Dei Padri del Deserto

Un fratello disse all'abate Pastor: « Se vedo qualche cosa, a tuo parere, posso parlarne?». L'anziano rispose: « Sta scritto: "Chi risponde prima d'aver ascoltato, fa una sciocchezza, per sua confusione". Parla dunque se ti si interroga; altrimenti, taci».